Netturbino getta vivo nel tritarifiuti un cane randagio

dsd

Cosa sarà che a volte spinge gli individui a compiere questi atti inconsulti? La frustrazione sul lavoro, nei rapporti personali o per il mancato conseguimento degli obiettivi e delle aspirazioni di una vita? Sta di fatto che in Brasile un netturbino ha sfogato le proprie presumibili emozioni negative contro un povero cane invalido. Le immagini che hanno scioccato il web provengono dal nord del vasto Paese, più precisamente dalla località di Presidente Figuiredo. Qui, l’addetto alla nettezza urbana, un uomo di 35 anni identificato col nome di Jadson James Franca, è stato ritratto in alcuni scatti fotografici che lo vedono scendere dal camion dei rifiuti, avvicinarsi al ciglio della strada dove c’è un cane randagio con le zampe posteriori rotte (tanto che non può camminare da solo) e legare l’animale con una catena. Poi, l’indicibile: dopo averlo trascinato sull’asfalto, Franca ha gettato il randagio all’interno del compattatore del veicolo, condannandolo a una atroce morte.

Le immagini sono state diffuse online da un fotografo e condivise da molti popolari personaggi dello spettacolo; l’indignazione generale ha portato al licenziamento del netturbino che ora rischia di essere indagato per crudeltà nei confronti degli animali. Franca avrebbe sostenuto che la sua scelta è stata determinata dalla volontà di evitare all’animale ulteriori sofferenze viste le sue condizioni. C’è da chiedersi come il ricordo di questa azione possa non turbargli il sonno: se avesse davvero voluto aiutare quel cane, ci sarebbero state moltissime soluzioni completamente diverse.

Articolo di: direttanews.it

Condividi su:
Condividi
Netturbino getta vivo nel tritarifiuti un cane randagio